Via Concordia, 7 - Pordenone - 0434 365387
Tu sei qui: Home / Presenza e cultura / Religioni / Il libro del profeta Isaia

Il libro del profeta Isaia

Domeniche bibliche / serie 34

da domenica 17 ottobre 2021 a domenica 15 maggio 2022
Auditorium Lino Zanussi
Casa dello Studente Antonio Zanussi Pordenone

Ciclo di otto incontri mensili

a cura di
RENATO
DE ZAN
biblista

 

1. Domenica 17 ottobre 2021, ore 9.30
Isaia di gerusalemme
il deutero-isaia e il trito isaia
Tre profeti e un libro: perché?
2. Domenica 21 novembre 2021, ore 9.30
l'iniziazione di isaia
La vocazione profetica come esperienza
sconvolgente di Dio

3.  Domenica 19 dicembre 2021, ore 9.30
l'assedio di gerusalemme
e la profezia della vergine
La profezia messianica funzionale
alla fiducia nella liberazione

4.  Domenica 16 gennaio 2022, ore 9.30
il libretto dell'emanuele
Un libro un libro oi l cuore del libro?
5.  Domenica 20 febbraio 2022, ore 9.30
quando il culto sacrificale è una falsità
La polemica Isaiana con il culto
6.  Domenica 20 marxo 2022, ore 9.30
le glosse apocalittiche del sec. ii a.c.
Le riletture del libro fatte in un tempo di angoscia
7. Domenica 10 aprile 2022, ore 9.30
il profeta, uomo di dio o profondo
conoscitore politico?
Il profeta tra storia, politica e fedeltà di Dio
8.  Domenica 15 maggio 2022, ore 9.30
isaia profeta di liberazione e di castigo
La liberazione di Gerusalemme da Assur
e il suo futuro esilio di Babilonia

 

Al profeta Isaia siamo legati per tanti motivi

Un primo motivo è la profezia della vergine che concepisce e partorisce l’Emmanuele e l’altro è la profezia che riguarda il servo di Yhwh.
C’è, però, un problema. Il profeta Isaia non ha scritto tutto il libro biblico di Isaia. Il lettore attento noterà che in Is 1-39 il profeta compie il suo ministero a Gerusalemme, città ricca, dinamica e, purtroppo, corrotta. Gli avvenimenti che fanno da scenario sono del sec. VIII a.C.
Questo è il profeta Isaia della vergine e dell’Emmanuele. Noterà, però, che in Is 40-55 il profeta compie il suo ministero a Babilonia e il popolo di Dio vive in uno stato di prostrazione perché, strappato dalla sua terra, è stato condotto in esilio; Gerusalemme è distrutta, il tempio non c’è più e il profeta illumina questa situazione disperata con la luce della liberazione e del ritorno nella terra dei padri. Siamo nel sec. VI a.C. e il profeta non può essere Isaia. Viene chiamato Deutero-Isaia o Isaia di Babilonia ed è il profeta del Servo di Yhwh. Continuando a esplorare il testo, il lettore noterà che Is 56-66 presenta il profeta che compie il suo ministero a Gerusalemme. Gli esuli sono appena ritornati da Babilonia. C’è tutto da ricostruire: il tempio, la città, le mura. Siamo a cavallo tra il sec. VI e il sec. V a.C. Si tratta di un terzo profeta. Il libro di Isaia, composto da sessantasei capitoli (il più lungo di tutta la Bibbia), raccoglie il lavoro di tre profeti: il primo è Isaia di Gerusalemme, il secondo è Isaia di Babilonia e il terzo non è un profeta, ma un redattore che ha raccolto le profezie di alcuni profeti minori anonimi del postesilio e ha dato una unità organizzata con una stesura redazionale strutturata. Quest’anno ci occuperemo solo di Isaia di Gerusalemme (Is 1-39). Facendo l’analisi di alcuni brani significativi del profeta si scopriranno le corruzioni sociali, politiche e religiose dell’epoca, sorprendentemente simili alle moderne. Si coglieranno i ripetuti inviti alla conversione non come elemento puramente religioso, ma anche come pilastro per una ricostruzione sociale e politica di tutto il popolo. Senza la correttezza interiore non c’è giustizia sociale e neppure politica pulita, non c’è salvaguardia dei valori e neppure coesione collettiva. La scorrettezza interiore porta la società alla rovina.
 
 

Partecipazione agli incontri


Le attività promosse da Presenza e Cultura sono aperte alla partecipazione delle persone che lo desiderano, senza distinzione alcuna. Per partecipare alle attività 2021/2022 è richiesta la Tessera Iniziative PEC di € 20,00, valida sia per i Martedì a dibattito che per le Domeniche bibliche. La Tessera include l'abbonamento al periodico di informazione e cultura Il Momento a cura di Presenza e Cultura.

 

Da mercoledì 1 settembre 2021 sarà possibile sottoscrivere la Tessera Iniziative PEC presso la Segreteria PEC oppure cliccando qui sotto su "RICHIEDI LA TESSERA INIZIATIVE PEC" e compilando il form.
Per perfezionare l'iscrizione si può versare la quota dei € 20,00 in Segreteria o con bonifico bancario (causale Tessera Iniziative PEC 2021/2022 IBAN IT 65F 0533 61250 0000 0400 35621).

La partecipazione agli incontri sarà in streaming e la mail di invito alla diretta, arriverà il sabato nel primo pomeriggio.

 


Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone – Via Concordia, 7 – Pordenone
Tel. 0434 365387 – Fax 0434 364584 – info@centroculturapordenone.it