Via Concordia, 7 - Pordenone - 0434 365387

L'IRSE

Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia

Promuove attività di formazione linguistica e interculturale, di cultura economica, divulgazione scientifica e approfondimenti di storia e attualità in Europa

 

 

Costituito nel 1972. Riconosciuto con funzione di “Servizio di Promozione Europea” dalla Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia (decreto del 27.12.1993 - L.R. 31.01.1989, n. 6). Associazione con personalità giuridica per decreto del Presidente della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia del 14 febbraio 2000. Riconosciuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia come “Centro di divulgazione della cultura umanistica, artistica e scientifica di rilevanza regionale” (decreto del Presidente della Regione 20 febbraio 2017, n.39).


 

 

 

 

Le attività IRSE si esplicano nei seguenti Dipartimenti:

Dipartimento Politica Cultura Società
Dipartimento Economia Scienza Società
Formazione Linguistica e Interculturale
Servizio ScopriEuropa

 

IRSE (Regional Institute of European Studies of Friuli Venezia Giulia Region) is a non profit Cultural Organisation (Legal entity), promoting since 1972 active European citizenship, regularly organising a variety of courses, seminars and workshops in the following fields: European history and politics (47 courses), Economic culture (37 courses), Science and Society (13 courses). The Institute also deals with international workshops for young European professionals and volunteers in cultural exchanges and sustainable tourism management (since 1986, 34 editions with a total of 720 participants from EU and eastern Europe countries). Moreover, linguistic and intercultural education, as well as exchanges of European young people and experiences abroad are widely promoted and organised by “ScopriEuropa” – IRSE Information Office.
The Friuli Venezia Giulia Region has been supporting IRSE since 1972, for its dedication in promoting European values, life long learning education and young people professional growth. The most recent IRSE project “European Culture for Sustainability and Inclusion” (triennium 2017/2019) has been particularly esteemed. 


Obiettivo primario: motivare i giovani

Gli obiettivi principali dell’IRSE sono - in sintesi - quelli di accrescere, particolarmente nei giovani, il senso di cittadinanza europea e di ampliare il loro ruolo nella costruzione democratica e in uno sviluppo sostenibile. La metodologia consiste nel proporre all'analisi dei giovani non tematiche generiche, ma temi che i singoli possano riferire alla loro realtà quotidiana e incentivare esperienze internazionali di studio e anche di lavoro manuale. (Es: fare esperienze di volontariato ambientale e di conservazione del patrimonio artistico e culturale; brevi esperienze di lavoro manuale – workaway, wwoof nell’agricoltura biologica - insieme a giovani di altri paesi). Intende stimolarli a riflettere su diritti del singolo, delle minoranze, sulla parità di genere e, contemporaneamente, far emergere il diritto/dovere alla partecipazione politica come impegno per il bene comune. Promuovere volontariato e servizio civile a livello europeo come palestre importanti di crescita democratica, opportunità di scambio interculturale e di esercizio di tolleranza. Renderli protagonisti in tali esperienze dando loro l'opportunità di aumentare le loro conoscenze linguistiche e capacità comunicative. Tali esperienze risultano importanti per prendere coscienza di quali competenze hanno bisogno per arricchire i loro CV in ordine a un futuro inserimento lavorativo. Mini-azioni di cambiamento per uno sviluppo che sia di crescita economica sostenibile e di inclusione sociale.
 

48 anni di attività nei settori: Dipartimento Politica Cultura Società; Dipartimento Economia Scienza Società; Formazione linguistica e Interculturale; Servizio ScopriEuropa


  • 47 Corsi di cultura storica (con presenza media di 150 partecipanti a lezione). Temi degli ultimi anni: Multietnici o nazionalisti? Riflessi e contaminazioni dall'Europa centrorientale; Europa multiculturale? Percorsi cultura trasformazioni; Europa e Italia: unità in corso d'opera; In cerca d'Europa; Confini e identità; Europa, Media e Democrazia; Europa inquieta e nuovi scenari. Progetto Europa integrazione o implosione?; Urgenze Europa: ambiente lavoro inclusione innovazione inclusione; Europa quale nuova coesione?.
  • 37 Corsi di cultura economico-giuridica (con una presenza media di 100 partecipanti a lezione). Temi degli ultimi anni: Imprese innovazione sviluppo locale; Gas ambiente vivere low cost; Motivazioni dell'innovare; Economia, felicità e relazioni umane; Innovazione e meritocrazia; Sviluppo Impresa e socialità; Un'economia giusta; Voglia di + europa. Quale?; Garanzia Giovani. Cos'è e a che punto siamo; Squilibri; Riscrivere le regole; Città da vivere. Sostenibilità in architettura; Ambiente Welfare Comunità; Progetto Europa quali scelte economiche?; Economia & Governance memoria del primo ‘900 e sfide attuali.
  • 13 Corsi di divulgazione scientifica "Affascinati dal cervello" (con una presenza media di 200 partecipanti a lezione). Temi degli ultimi anni: Questioni di evoluzione; Neuroscienze per nuove consapevolezze; Cervello, inganni, meraviglie; Vecchie e nuove dipendenze; Il cervello e le emozioni tra adattamento e malattia; I mille volti dell’intelligenza umana; Mens sana in cibo sano neurobiologia e nutrizione.
  • 13 Corsi della serie "Narratori d'Europa" (con una presenza media di 150 partecipanti a lezione). Temi degli ultimi anni: Spaesamenti e nuove identità; Tutto torna ad accadere per la prima volta; Donne dentro la storia tra vissuto e narrazione; Lessico familiare luci e ombre del Novecento; Un mosaico da ricomporre; Storie nella storia del ‘900 per Memoria Consapevolezza Responsabilità.
  • Convegni Internazionali (con presenza media 150-200 partecipanti). Tra i temi trattati: Governare l'acqua. Difesa del territorio, qualità, tutela, servizi; Cambia i ritmi nella tua città. Moderazione del traffico, confronti europei azioni locali; Dai rifiuti qualità. Tecnologie comportamenti Comunicazione; Oltre la scuola e la strada. Prevenzione, accoglienza e integrazione dei minori in difficoltà; Ritessere la città: valori e regole per crescere in qualità; Per un turismo sostenibile; Internet quotidiano: città nella rete nuovi scenari sociali e culturali; Cultural Festivals consumers? Siamo diventati tutti consumatori di Festival culturali?; Social travel, scelte turistiche e passaparola online; Europa-Cina. Cross Cultural Marketing; Lo storytelling dell’enogastronomia; Cosa cerca il turista cinese?; Responsabilità circolare in città resilienti. Esperienze europee.
  • 44 Concorsi internazionali Europa e giovani. Tracce dalle università alle elementari
  • 47 anni di attività di Lingua&Cultura, corsi di lingua inglese, francese, tedesco, spagnolo con una media di 1000 iscritti annualmente, con docenti madrelingua per giovani e adulti; film, documentari e conferenze in lingua straniera, corsi specifici di aggiornamento per insegnanti di lingua inglese e tedesca.
  • 34 Stages Internazionali per giovani operatori turistico culturali europei con corso intensivo di italiano a livello superiore.
  • 5 Workshop Internazionali giovani artisti e attori europei (1988 - 1992)

Servizio ScopriEuropa

  • Servizio di informazioni e consulenza per giovani studenti e lavoratori per la facilitazione di soggiorni di studio, lavoro e training professionale in Paesi europei;
  • divulgazione dei Programmi UE nel campo dell'istruzione e formazione continua.
  • 19 Edizioni del Concorso Raccontaestero

Documentazione e informazione

  • Biblioteca specializzata
  • Aggiornamento continuo attività in www.centroculturapordenone.it/irse
  • Irse-Notiziario mensile
  • ScopriEuropaNews quindicinale
  • Quaderni, supplementi in riviste, documentazione ed atti
  • 62 volumi nella collana Europa e Regione delle Edizioni Concordia Sette Pordenone

 

Tipologia partecipanti. Le attività e i servizi dell’Istituto sono aperti a tutti ma con fascia privilegiata i giovani nella fase di passaggio tra scuola e lavoro e i giovani amministratori pubblici e professionisti, oltre agli insegnanti. Si promuove anche la partecipazione di giovani “2nd generation”, figli di immigrati.
Provenienza. I partecipanti coinvolti nelle diverse attività provengono, oltre che dal territorio pordenonese, da diversi centri della regione Friuli Venezia Giulia e del Veneto Orientale. Inoltre per le iniziative a largo raggio come il Concorso “Europa e giovani/Europe&Youth” e “Raccontaestero” da tutte le regioni italiane e anche da alcune Università e Scuole europee; per le iniziative internazionali da Paesi dell’UE, dell’Europa orientale, Russia e Area Balcanica.
Sostenitori. Oltre al determinante sostegno e patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli, molte iniziative hanno il sostegno di Amministrazione Comunale di Pordenone, Crédit Agricole FriulAdria, Banca di Credito Cooperativo Pordenonese e Monsile e altri enti e istituti bancari.


Reti di collaborazione

A livello regionale l’Istituto ha intessuto una rete di collaborazioni, in particolare con il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università di Udine, il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Udine, il Comitato per la Promozione delle Neuroscienze di Trieste e Area Neuroscienze SISSA di Trieste. A livello internazionale una rete di collaborazione sistemica con numerose realtà da Paesi UE, dell’Est Europa, soprattutto nella fase di preselezione dei partecipanti agli stage internazionali “Curiosi del territorio”. In particolare con Istituti Italiani di Cultura e Dipartimenti Universitari di Economia del Turismo, Relazioni Internazionali, di Italianistica precisamente nelle città di: Minsk (Bielorussia), Praga (Cechia), Zagabria (Croazia), Copenhagen (Danimarca), Helsinki e Turku (Finlandia), Amburgo, Berlino, Bochum, Colonia, Friburgo, Halle-Wittenberg (Germania), Swansea (Inghilterra), Cracovia, Lodz e Varsavia (Polonia), Lisbona (Portogallo), Mosca, San Pietroburgo (Russia), Belgrado (Serbia), Lviv (Ucraina), Budapest e Szeged (Ungheria). E inoltre con: Agenzie Viaggi e Tour Operator di: Bielorussia, Cina, Germania, Polonia, Ungheria; Sedi all’estero di imprese italiane e, in particolare, del Friuli Venezia Giulia; Scuole Superiori per il Turismo in Danimarca, Finlandia, Germania, Ucraina; Fiere internazionali in Russia, Germania, Bielorussia. Per uno specifico convegno del 2018 su: “Nuova Cina nuove opportunità turismo FVG” si è instaurata una rete di collaborazione con: Istituto Confucio delle Università di Venezia e di Macerata, COTRI China Outbound Tourism Reserach Institute e Dragon Trail Interactive - Digital marketing Agency for outgoing Chinese tourism.

Peculiarità della sede

L'IRSE ha sede in Via Concordia 7, Pordenone, presso la Casa dello Studente “Antonio Zanussi”, struttura dotata di: auditorium, sale incontri, aule studio, galleria per esposizioni d'arte, biblioteca, mensa self-service, bar. In questa struttura l'IRSE opera con apertura quotidiana, con tutoraggio garantito da personale in orario di apertura al pubblico 9.00-19.30 per le diverse iniziative e per la libera fruizione di quotidiani, riviste in più lingue, patrimonio librario, archivistico, audiovisivo e attrezzature per l'apprendimento delle lingue straniere. Apertura al pubblico anche in orario 19.30-23.00, quando previste attività serali. Questa tipologia di sede - condivisa dalle altre associazioni culturali della Casa - costituisce un valore determinante per la caratterizzazione di centro di divulgazione culturale. Si va sempre più realizzando che i media e le nuove tecnologie moltiplicano la potenza delle modalità tradizionali di formazione ma non la sostituiscono. 

 

L'Istituto è aperto tutto l'anno (con chiusura estiva dell'1 al 15 agosto).

 

NOTA PERIODO COVID

Già dal marzo 2020 l’Istituto ha specificatamente attivato: 1. Piattaforma per diretta streaming (Zoho Showtime); 2. DDA (Suite Google, che comprende Google Meet e Classroom); 3. Digitalizzazione dei flussi di lavoro, attraverso l'utilizzo di nuovi strumenti digitali customizzati (Zoho One e tutte le relative applicazioni).

Durante il lockdown 2020 i contenuti digitali prodotti e pubblicati nei canali social dell’IRSE hanno avuto 25.000 visualizzazioni in Facebook; 2.614 su Instagram e 3.209 su Youtube. (Dati aggiornati al 30 settembre 2020).

Viene utilizzato zohocampaigns per l’invio di newsletter e campagne pubblicitarie mirate; e zohocrm (indirizzario) per la registrazione di tutti i contatti di utenti/collaboratori che interagiscono con Via Concordia 7.

IRSE – Istituto Regionale di Studi Europei
del Friuli Venezia Giulia
Via Concordia 7 – 33170 Pordenone – Tel. +39 434 365326

irse@centroculturapordenone.it
www.centroculturapordenone.it/irse
Facebook: IRSE-ScopriEuropa
Twitter: @ScopriEuropa
Instagram: @ScopriEuropa
Canale youtube: CulturaPordenone


Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone – Via Concordia, 7 – Pordenone
Tel. 0434 365387 – Fax 0434 364584 – info@centroculturapordenone.it