Via Concordia, 7 - Pordenone - 0434 365387

Premio Musicainsieme Pordenone

Su donazione della Fondazione Banca di Credito Cooperativo Pordenonese

domenica 10 marzo 2019
11:00
Auditorium Lino Zanussi
Via Concordia 7 Pordenone

 

Il programma della “lectio" sarà incentrato sulla figura di Ferdinand Ries, allievo prediletto di Beethoven e figlio di uno degli insegnanti del grande compositore tedesco. Preziosissima la sua prima biografia su Beethoven, ricca di informazioni di prima mano e aneddoti, importantissimi per ricostruire la figura del grande compositore di Bonn anche nei suoi aspetti umani e sociali. Lo stesso Ries fu grande pianista e naturalmente divulgatore e interprete di Beethoven. Ma fu anche un grande compositore, oggi raramente eseguito. Giacomo Cozzi analizza ed esegue la sua principale composizione per clarinetto e pianoforte, cui seguono il confronto tra due trii per pianoforte clarinetto e violoncello, uno del Maestro, l’altro dell’allievo, dal quale sarà evidente una sostanziale comunione di intenti pur con soluzioni espressive differenti.

 

PROGRAMMA

Ferdinand Ries (1784-1838)
Sonata per clarinetto e pianoforte op.29 (1809)
Adagio. Allegro non troppo
Adagio con moto
Adagio. Allegro non troppo. Prestissimo

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
dal Trio per pianoforte clarinetto violoncello op.11 (1797)
Adagio

Ferdinand Ries (1784-1838)
dal Trio per pianoforte clarinetto violoncello op.28 (1810)
Adagio
Scherzo. Allegro vivace

 

 

 

Giacomo Cozzi nasce a Latisana nel 1999. Inizia lo studio del clarinetto dapprima con il M° Massimiliano Trovato e quindi con il M° Andrea Favot. Nel 2018 consegue il diploma Accademico di I livello in Clarinetto con pieni voti e Lode presso il Conservatorio Statale "J. Tomadini" di Udine, allievo del M° Davide Teodoro. Attualmente è iscritto al primo anno del corso Accademico Biennale al Conservatorio “C.Pollini” di Padova nella classe del maestro Luca Lucchetta. Contemporaneamente frequenta il primo anno del corso di Laurea in Matematica all’Università di Padova.
Fa parte del coro di clarinetti "Clarinblack" di Selvazzano (PD), diretto dal M° Matteo Gervasi e del quartetto di clarinetti Clartet (con F. Cristante, L. Gasparotto, e F.Navone).
Ha seguito molti corsi di perfezionamento con L. Lucchetta, V. Paci, I. Frantisak, R. Scalabrin, R. Rusche-Staudinger e K. Leister.
Ha partecipato a molti progetti: "All'opera, ragazzi!", diretto dal M° E. De Nadai; "Orchestiamo", curato e diretto dal M° I. Kuret; collabora con la “Civica Orchestra a fiati Città di Trieste” e con la formazione orchestrale "AUDiMuS" diretta dal M° Francesco Gioia.
Nel 2016 è finalista della XXX edizione del premio "L. Caraian" di Trieste. Con il quartetto “Clartet” nel 2017 vince il 1o premio assoluto alla 3a edizione del concorso "Diapason d'oro" di Pordenone e nel 2018 il 1o premio assoluto con punteggio massimo alla 1a edizione del "Concorso Musicale di Belluno".
Nel 2018 vince la prima edizione del premio Musicainsieme Pordenone.

 

Pierluigi Rojatti, classe 1996, frequenta il Triennio Superiore di Violoncello presso il conservatorio di Castelfranco Veneto, sotto la guida del M° Walter Vestidello con il quale studia anche lo strumento barocco diventando così il violoncellista del “Super Flumina Babylonis Ensemble”.
Ha frequentato la classe di Composizione contrappunto e fuga della classe del M° Renato Miani presso il Conservatorio di Udine.
Ha approfondito gli studi con Christian Bellisario presso l’Accademia di Imola nell’anno 2012, con Enrico Bronzi e Damiano Scarpa e con Annette Cleary presso il Royal Irish Accademy of Music.
Grazie ai corsi con William Butt e Domenico Nordio, svolge un'intensa attività cameristica di duo, con il pianista Matteo Bevilacqua, di trio e quintetto, affiancata a quella orchestrale, esibendosi con molte formazione giovanili e professionali.
Nell'estate del 2016 ha partecipato ad una incisione per la prestigiosa etichetta discografica Deutsche Grammophon.

Riccardo Burato nasce nel 1998. Inizia gli studi musicali sotto la guida della prof.ssa Olga Okul e nel 2012 entra al conservatorio “J. Tomadini” di Udine, nella classe di Pianoforte della professoressa Franca Bertoli, dove attualmente frequenta il III anno del Triennio Accademico. Da allora è stato premiato in vari concorsi, “1° Concorso Nazionale - Città di Palmanova”, “10° Concorso Internazionale - Ars Nova ”, Trieste (2° premio), “30° Concorso Pianistico Nazionale - J. S. Bach”, Sestri Levante (3° premio), “31° Concorso Pianistico Nazionale - J. S. Bach -”, Sestri Levante (2° premio). Ha inoltre partecipato a varie Masterclass con i prof. Daniel Rivera, Otto Niederdorfer, Maurizio Baglini, Antoinette van Zabner ed Elisabeth Aigner-Monarth. Contemporaneamente al Conservatorio, frequenta l’Università di Udine, corso di laurea in Ingegneria Elettronica.

 


Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone – Via Concordia, 7 – Pordenone
Tel. 0434 365387 – Fax 0434 364584 – info@centroculturapordenone.it